Store gallery Invasion Drama

Questa raccolta riflette il lavoro di Roberto Di Caro, giornalista e fotoreporter de L’Espresso, che dal 2001 al 2009 ha catturato scene dal fronte in paesi protagonisti di conflitti complessi che hanno ridisegnato lo scenario geopolitico degli ultimi anni. Scatti di guerra, ma anche di momenti personali e contemplativi, che vogliono mostrare l’altra faccia dei conflitti, fatti non solo di kalashnikov e carri armati, ma di persone, vita ordinaria, bambini, donne e uomini in territori distrutti dalle bombe in guerre che sembrano non avere fine.

Tra tutti gli scatti presenti in mostra ne sono stati selezionati 12 che al meglio rappresentano il racconto di questa esperienza. Le immagini qui selezionate potranno essere acquistate e saranno autografate dall’autore.

Specifiche delle opere fotografiche:

Formato 70×100 cm
Formato 100×70 cm
Stampa ink jet fine art
Carta Hahnemuhle photorag Baryta 308gr
Montaggio Acid Free su Dbond

Per informazioni sull’acquisto contattare info@rifugiodigitale.it

01_NOMADISMO – Nord Afghanistan, novembre 2001

03-GUERRA – La resa dei talibani al fronte di Kunduz, Afghanistan, novembre 2001

05_NOMADISMO – Nord Afghanistan, novembre 2001

07_CIVILTÀ – Fortezza e Cittadella di Qala-i-Ikhtiyaruddin, Afghanistan, Herat, settembre 2005

09_VITA QUOTIDIANA – Il riso messo a essiccare al fronte di Kunduz, Afghanistan, novembre 2001

11_VITA QUOTIDIANA – Fronte di Kunduz, Afghanistan, novembre 2001

02_VITA QUOTIDIANA – Baghdad, Iraq, April 2003

04_NOMADISMO – Il rientro di profughi alle loro case, Afghanistan, novembre 2001

06_GUERRA – La resa dei talibani al fronte di Kunduz, Afghanistan, novembre 2001

08_CURDI – Comandanti peshmerga al fronte di Chamchamal, Kurdistan, marzo 2003

10_VOLTI – Bambini vendono fiori, Iraq, 2003

12_NOMADISMO – Baghdad, Iraq, aprile 2003


Invasion Drama

Venerdì 16 settembre 2022 Rifugio Digitale inaugura una mostra fotografica di Roberto Di Caro dal titolo Invasion Drama visitabile fino al 30 settembre 2022. La mostra a cura di Laura Andreini in collaborazione con Forma Edizioni, vuole proporre una retrospettiva sulla guerra in Afghanistan e Iraq dal 2001 al 2009 attraverso un racconto personale per immagini, scritti, reperti e musiche dal fronte con due testi di Franco Farinelli, insigne geografo, e Uliano Lucas, decano della fotografia italiana di reportage. La mostra metterà a confronto le due realtà – Afghanistan e Iraq – che dialogheranno sulla base di diverse tematiche. Nomadismo, guerra, città, archeologia, sono solo alcune delle questioni che verranno trattate e che metteranno in luce, le diversità e le contraddizioni di questi popoli. Le immagini scattate dallo stesso Roberto Di Caro mettono in scena la disperazione, la rabbia, la rassegnazione che un evento traumatico come la guerra impone a chi la subisce, ma anche il racconto della quotidianità, della vita che continua, nonostante tutto. ll racconto drammatico, ma anche di futura speranza, assume una suggestione unica all’interno del nostro spazio espositivo che nasce come luogo di riparo dalle bombe durante la Seconda Guerra Mondiale.

L’inaugurazione della mostra si terrà a partire dalle ore 18,30 presso gli spazi di Rifugio Digitale in via della Fornace 41, Firenze.

Durante il corso dell’inaugurazione sarà possibile acquistare ed ordinare le fotografie stampate e autografate dall’autore con le seguenti specifiche:

Formato 70×100 cm
Formato 100×70 cm
Stampa ink jet fine art
Carta Hahnemuhle photorag Baryta 308gr
Montaggio Acid Free su Dbond

Mostra


L’Abitare Contemporaneo: riflessioni e indicazioni sullo stato delle cose

Giovedì 8 settembre 2022, in occasione della giornata conclusiva della mostra “Lonely Living,l’architettura dello spazio primario”, Rifugio Digitale ospiterà presso il Teatro Niccolini di Firenze un evento dal titolo “L’Abitare Contemporaneo: riflessioni e indicazioni sullo stato delle cose“. Un incontro collettivo durante il quale i diciotto studi di architettura protagonisti della mostra si confronteranno con altrettanti studi di architettura per esplorare a più voci quanto la ricerca in esame sia ancora attuale e come i temi affrontati siano evoluti negli anni.L’evento si svolgerà come una sorta di piece teatrale, ad ogni studio sarà affidato il compito di raccontare da un palco del teatro il proprio personale punto di vista sul tema della serata di fronte a un vasto pubblico posizionato in platea e nel loggione, con interventi scanditi dal maestro Giancarlo Cauteruccio, uno dei protagonisti del Teatro di Avanguardia italiano, a cui è affidata la prestigiosa regia. L’evento si terrà a partire dalle ore 16,00 in via Ricasoli 3, sede del Teatro Niccolini, uno dei più antichi teatri di Firenze.

I posti verranno assegnati fino al raggiungimento massimo della capienza oltre la quale non sarà possibile accedere al teatro.

 

Opening – Lonely Living. L’architettura dello spazio primario

Da venerdì 1 luglio 2022 Rifugio Digitale ospiterà “Lonely Living. L’architettura dello spazio primario”, una rassegna che si è svolta nell’ambito della VIII Biennale di Architettura di Venezia nel 2002 e che venti anni dopo viene riproposta a Firenze negli spazi di Rifugio Digitale. La mostra corale organizzata in collaborazione con Forma Edizioni resterà aperta per tutto il periodo estivo fino a giovedì 8 settembre 2022 e vedrà come protagonisti diciotto studi di architettura italiani. Archea Associati, Bruno Fioretti Marquez, C+S Associati, Alberto Cecchetto, Alfonso Cendron, 5+1 Architetti Associati, Studio Davide Cristofani & Gabriele Lelli, Nicola Di Battista, Elio Di Franco, Vincenzo Melluso, Netti Architetti, Pietro Carlo Pellegrini, Renato Rizzi, Italo Rota, Beniamino Servino, Studio Associato Seste, Tscholl Werner Architekt e Cino Zucchi sono i diciotto studi che nel 2002 in occasione della VIII Biennale di Architettura di Venezia furono chiamati a relazionarsi con il tema dell’abitare minimo e a cui fu chiesto di progettare in scala 1:1 uno spazio di circa 16 mq costruito totalmente in pannelli di legno truciolare. Le diciotto proposte erano disposte all’interno del perimetro definito da una pedana di acciaio posizionata nei giardini della Biennale. Una sorta di città ideale il cui masterplan era stato disegnato da Ipostudio architetti. Il programma originale poneva due questioni esistenziali relative alla vita metropolitana che viviamo quotidianamente: da una parte il tema dell’emergenza e della temporaneità di chi, senza dimora, è alla ricerca di un rifugio minimo; e dall’altra il tema dell’isolamento psicologico e della solitudine a cui i grandi numeri della società in cui viviamo spesso ci costringono. Diciotto proposte di edifici per l’abitare minimo ideati da alcuni dei maggiori protagonisti dell’architettura contemporanea italiana, verranno messi in mostra questa volta in formato digitale.

L’opening della rassegna si terrà Venerdì 1 luglio alle ore 18,30 presso i nostri spazi in via della Fornace 41.

 

ORO Makes you digital! – NFT Open edition

Rifugio Digitale venerdì 10 giugno 2022 alle ore 19 inizia il suo percorso nel mondo della CryptoArt e grazie all’ iniziativa dell’artista Fabrizio Plessi e della casa editrice Forma Edizioni verranno messe in vendita un limitato numero di NFT della sua opera dal titolo ORO con la quale l’artista aveva inaugurato gli spazi espositivi lo scorso 14 aprile in collaborazione con la galleria TornabuoniArte.

Con Oro makes you digital! Rifugio Digitale vuole iniziare un percorso di formazione sui sistemi di acquisto di opere d’arte in formato NFT e per questo si avvarrà della presenza di Antonio Tomassini, autore del libro Criptovalute, NFT, Metaverso e di Andrea Pantaleo che spiegheranno il procedimento di acquisto dell’opera e il suo significato giuridico.

A partire quindi dal 10 giugno, fino al giorno di chiusura della mostra prevista per venerdì 24 giugno, inizierà l’open edition della durata di 14 giorni durante la quale sarà possibile acquistare i token dell’opera ORO di Fabrizio Plessi riprodotta in edizione limitata. Durante la serata del 10 giugno, i partecipanti all’evento avranno la possibilità di essere guidati all’acquisto dei token.

L’intero ricavato della vendita degli NFT sarà totalmente devoluto in beneficenza all’associazione IPSE Group (Italian Pediatric Status Epilepticus). All’inaugurazione interverranno la Dott.ssa Anna Rosati e la Dott.ssa Manuela L’Erario dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Anna Meyer di Firenze, cui sarà affidato il compito di illustrare obiettivi e finalità dell’associazione.

 

Guida all’acquisto


ORO PROLUNGATA FINO AL 24 GIUGNO

Vista la grande affluenza, l’esposizione ORO, opera site-specific dell’artista Fabrizio Plessi, in mostra presso Rifugio Digitale, verrà prorogata fino al 24 giugno.
Gli spazi rimarranno quindi aperti alle visite dell’opera del pioniere della video-arte in Italia, dal lunedì al venrdì dalle 15 alle 19 e il sabato e la domenica su appuntamento.